Cinetour


Un itinerario sui set cinematografici dei più famosi film girati a Matera e dintorni.
Partendo da Bari, si raggiungono la valle d’Itria ed il Salento per attraversare poi i sorprendenti paesaggi lunari della Basilicata e approdare a Maratea.

Questi solo alcuni dei film girati nei luoghi toccati dal tour:
Polvere di Stelle di Alberto Sordi, La Terra e L’uomo nero di Sergio Rubini, Non ti voltare di Marina de Van, Alien 2 La terra di Sam Cromwell, Anni Ruggenti, di Luigi Zampa, La Lupa di Lattuada, Anni Ruggenti di Zampa, Il Vangelo secondo Matteo di Pierpaolo Pasolini, Allonsanfan dei Fratelli Taviani, L’Albero di Guernica di Arrabal del 1975, fino a The Passion, di Mel Gibson, Io non ho pausa di Salvatores, Cristo di è fermato a Eboli di Francesco Rosi, Il sole anche di notte dei fratelli Taviani, Terra Bruciata di Fabio Segatori, Ninfa Plebea di Lina Wertmueller, Basilicata coast to coast di Rocco Papaleo,…

1° giorno: BARI
Arrivo a Bari e sistemazione in hotel. Una visita al centro storico durante la quale non mancherà una tappa al Teatro Petruzzelli, location di numerosi film (Polvere di Stelle di Alberto Sordi, Giselle di Herbert Ross, …).
Cena e pernottamento a Bari.

2° giorno: Valle D’Itria (Alberobello, Ostuni, Castellana Grotte)
Colazione e partenza alla volta della Valle d’Itria dove, immersi nella luce e nella quiete delle campagne, ci faremo incantare dai caratteristici Trulli, dai meravigliosi uliveti e dalle candide masserie, circondate da muretti a secco e spesso fortificate da torrioni e bastioni. Alloggeremo per un paio di giorni in una masseria nei trulli per muoverci poi nei dintorni.
Cena e pernottamento in masseria.

3° giorno: Salento (Lecce e Otranto)
Oggi ci spostiamo verso sud, per raggiungere Lecce, gioiello barocco. Fra i vicoli del centro storico, le facciate in sontuoso barocco, le antiche mura e porte d’accesso alla città, i resti dell’anfiteatro romano, diverse le pellicole nazionali ed internazionali.
Fra le aristocratiche dimore del centro storico, non mancheremo di farci incantare dalle botteghe dei cartapestai e di oggetti in artigianato, o di degustare al volo un pasticciotto o una puccia.
Nel pomeriggio approfitteremo per raggiungere Otranto, impregnata di oriente. Avamposto delle dominazioni occidentali, Otranto fu spesso conquistata dai turchi, dei quali si sente ancora l’antica dominazione nell’architettura. Il castello aragonese, la cattedrale dei martiri, che custodisce i teschi dei martiri trucidati dai turchi nel 1480, Porta Terra,…fanno da sfondo al capolavoro ci accompagnano alla scoperta del borgo idruntino
Rientro in Masseria. Cena e pernotto.

4° Giorno: Matera, la città dei Sassi e del cinema.
Oggi raggiungeremo Matera, famosa innanzitutto per i Sassi, rioni scavati letteralmente nella roccia. Fra gli esperti di scouting location, la città è ben nota anche per gli scenari naturali che si offrono allo sguardo. Sono oltre 60, infatti, le pellicole che dal 1949 sono state girate in città. Sicuramente, set prediletto sono le facciate delle case grotta abbarbicate sulle pareti dei profondi burroni, le antiche chiese rupestri di comunità benedettine e bizantine che costellano i rioni Sassi e la Murgia, masserie, jazzi, cave di tufo, cisterne,…Un’antropizzazione del paesaggio tufaceo adattato alle funzioni della civiltà contadina.
Cena e pernotto a Matera.

5° Giorno: Melfi e le terre del vino
Oggi ci spostiamo verso le terre di Federico II di Svevia dove il grande imperatore dava libero sfogo alla sua passione per la falconeria e dove, dal castello di Melfi, emanò le Costitutiones Melfitanes. Fra le campagne coltivate a grano, a san Leonardo, viene girato nel 2002 Io non ho pausa di Salvatores, pellicola candidata all’Oscar e vincitrice di numerosi premi.
Sorti sulle pendici di un vulcano spento, i paesini della zona sono famosi per la produzione storica del prelibato Alianico del Vulture, vino rosso fra i più apprezzati. Visita con pranzo degustazione.
Rientro a Matera per cena e pernotto.

6° giorno: Craco, Bernalda e Maratea
Attraverseremo oggi le valli fluviali del Sinni e dell’Agri per raggiungere la costa occidentale della Basilicata, dove ci aspetta, bella e altezzosa, Maratea.
La prima sosta la faremo a Craco, il paese fantasma, abbandonato a causa di smottamenti negli anni ’60. Fra le case sventrata dalle frane, ed il silenzio delle campagne coltivate ad ulivi e grano, sono state girate mirabili scene di film italiani e internazionali
Per una leggera pausa pranzo, trasferimento a Bernalda dove, presso il caffè Cinecittà, potremo consumare un aperitivo rinforzato. Il caffè fa parte del Palazzo Margherita, di proprietà del famoso regista Francis Ford Coppola, originario del piccolo centro lucano. All’interno del Cinecittà, le foto dei più famosi attori italiani.
Nel pomeriggio, dopo una passeggiata sulle sabbiose spiagge ioniche, trasferimento a Maratea, percorrendo a ritroso l’itinerario toccato dai surreali viaggiatori protagonisti del film del lucano Rocco Papaleo Basilicata coast to coast.
Cena e pernotto a Maratea

7° giorno: Maratea
A Maratea il litorale è di una bellezza struggente, con i monti che precipitano a picco nel mare. Oltre al relax in una delle tante spiagge della costa potremo compiere la facile scalata del Monte San Biagio, sulla cui vetta c’è la grande statua del Redentore e una magnifica veduta della costa Tirrenica.
Il pomeriggio potrà essere impegnato nella visita di Rivello, dal delizioso centro medievale. Nella parte bassa dell’abitato, il monumento di maggior pregio è sicuramente il Convento francescano di Sant’Antonio, del XVI secolo. All’interno ritroviamo un bellissimo coro ligneo in stile barocco, intagliato dai frati Girolamo di Stigliano e Ilario di Montalbano che descrive scene caratteristiche e personaggi del tempo. Bellissimi anche gli affreschi del chiostro e un’Ultima Cena del 1559 attribuita a Giovanni Todisco da Abriola.
Cena e pernotto a Maratea

8° giorno: Partenza per il rientro

Prenota adesso

Durata

8 giorni e 7 notti

Livello

Facile

Periodo

Tutto l’anno

Servizi

Trasferimenti in bus GT per tutto il tour da e per l’aeroporto di Bari;
7 notti in hotel e masserie 4*;
Trattamento di mezza pensione (colazioni e cene), ¼ vino e ½ minerale ai pasti;
Visita in cantina storica con degustazione il giorno 5;
Light lunch il giorno 6 a Bernalda;
Escursioni guidate come da programma;
Assicurazione Medico/Bagagli Mondial Assistance;
1 gratuità ogni 25 paganti.