Grande Puglia

 

1° giorno: Le cattedrali di Puglia
Viaggio in Puglia alla scoperta di luoghi, storie e culture che da secoli caratterizzano questa splendida regione del sud Italia. Arrivo a Bari e trasferimento a Monte Sant’angelo. Nella tappa di avvicinamento, dopo una sosta per il pranzo, si visitano le cattedrali di Trani e Bisceglie. Sistemazione in hotel, cena e pernotto.
Pernotto a Monte Sant’Angelo

2° giorno – Monte Sant’Angelo, Santa Maria di Pulsano e San Giovanni Rotondo
Colazione e visita di Monte Sant’Angelo. La città sorse Intorno alla Grotta dedicata a San Michele, nell'arco di alcuni secoli. Si è detto che un nucleo abitato nacque attorno al Santuario, ma il primo vero e proprio quartiere "storico" può essere identificato con il rione "Junno" che, secondo alcuni studiosi, sarebbe addirittura anteriore all'epoca stessa delle Apparizioni, anche se le prime notizie certe della sua esistenza risalgono al X secolo.
Il centro urbano storico è dominato dall'alta mole del castello che testimonia la presenza ed il dominio dei Normanni, Svevi, Angioini ed Aragonesi.
Trasferimento all’Abbazia di Santa Maria di Pulsano (8 km) dove è presente una comunità che dipinge icone. Visita alla chiesa di Santa Maria. Nel pomeriggio trasferimento a San Giovanni Rotondo e visita alla città di Padre Pio. La vecchia chiesa del ’59 e la nuova progettata da Renzo Piano. La cella e la tomba del Santo. Ritorno in hotel per cena e pernotto.
Pernotto a Monte Sant’Angelo

3° giorno Le chiese romaniche sul tracciato della Via Sacra dei Longobardi. Castel del Monte
Dopo colazione raggiungiamo la frazione di Siponto, alle porte di Manfredonia, per visitare la Basilica Minore di Santa Maria di Siponto. La basilica, dalla pianta quadrata, è formata da due chiese indipendenti di cui una interrata: la cripta. La chiesa è un gioiello dell'arte romanico pugliese. Si prosegue con la visita dell’Abbazia di San Leonardo in Lama Volara. L'Abbazia era considerata una delle più importanti del Meridione per le ricchezze e la vastità del suo territorio. Fondata tra gli ultimi anni dell'XI e i primi del XII sec. dai Canonici regolari di S. Agostino, nel 1261 venne concessa all'Ordine dei Cavalieri Teutonici. La struttura è sempre stata ammirata per la sua ricchezza, con un’architettura di pietra dorata che assumeva durante il periodo estivo.
Pranzo in ristorante. Sulla via del ritorno in hotel, faremo tappa a Castel del Monte, misterioso maniero fatto edificare da Federico II. La forma ottagonale, la posizione dominante sulla vallata, la sua visibilità da lunghe distanze sono dettagli che arricchiscono la funzione simbolica del castello, legato alla magnificenza dell’imperatore.
Cena e pernotto a Barletta o Bisceglie

Ingresso Castel del Monte € 5,00.

4° giorno La Valle d’Itria e le chiese rupestri di Massafra
Colazione e partenza per Alberobello, sito UNESCO e nota come “ la capitale dei trulli”. Passeggiata nel centro storico per ammirare il Belvedere dei Trulli e del Rione Monumentale Aia Piccola, la Casa D’Amore, prima abitazione realizzata con l’utilizzo della malta dopo l’indipendenza dal dominio feudale, il Rione monumentale ai Monti e la Chiesa di Sant’Antonio, interamente realizzata a trullo. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio, proseguimento per Massafra, dove ci accompagneranno nel tour delle chiese rupestri urbane: la Candelora, Sant’Antonio Abate e San Leonardo.
Pernotto a Castellaneta Marina o Massafra

Ingresso Madonna della Scala € 8,00

5° giorno La civiltà rupestre di Mottola e Ginosa
Colazione e partenza per Mottola per visitare San Nicola, chiesa rupestre a tre navate con un ricco corredo pittorico del XII-XIV secolo. Per la ricchezza degli affreschi, è considerata la Cappella Sistina delle chiese rupestri. Per pranzo, “andremo per fornelli” a Laterza, famosa per le bracerie gestite all’interno delle stesse macellerie.
Nel pomeriggio visita all’Oasi Lipu nella gravina di Laterza con gli accompagnatori del centro visite.
Cena e pernottamento a Castellaneta Marina o Massafra

Ingresso e visita guidata di San Nicola a Mottola € 3 a persona

6° giorno Lecce e Otranto
Colazione e trasferimento a Lecce per la visita guidata alla città: visita guidata al centro storico di Lecce: Porta Napoli, Via Palmieri (palazzi barocchi), Piazza Duomo, Corso Vittorio Emanuele, Chiesa di S. Irene, Piazza S. Oronzo, Chiesa di Santa Croce.
Pausa pranzo nel centro storico.
Trasferimento a Otranto dove si visita la cattedrale romanica con il suo splendido mosaico pavimentale e la piccola chiesa bizantina di S. Pietro che conserva al suo interno meravigliosi affreschi.
Sistemazione in hotel a Otranto, cena e pernottamento.

7° giorno Gita in barca con pranzo a bordo (la fattibilità è determinata dalle condizioni del mare.
In alternativa, visita a Santa Maria di Cerrate e San Vito dei Normanni)
Ore 9.30: partenza dal porto di Otranto
L’escursione comprende: Baia di Porto Miggiano, visita alle grotte Romanelli, Zinzulusa, Azzurra, Palombara lato mare, baia di Castro Marina, fiordo “Seno Acquaviva”, paesaggio della località Marina di Andrano con zona Botte e grotta Verde; Tricase Porto eventuale sosta con bagno nel canale del Rio; Marina Serra con grotta Matrona; Marina di Novaglie, Ponte del Ciolo, grotta del laghetto”, grotta la Cattedrale, grotta del soffio, arrivo ore 14.00 nel porto di S. Maria di Leuca ritorno sosta grotta del soffio con sosta bagno.
Possibilità di scendere a Santa Maria di Leuca per una passeggiata sul lungomare dove si susseguono sontuose ville ottocentesche.
Rientro a Otranto intorno alle 17.00. Cena e pernotto.

Grotta della Zinzilusa € 5

8° giorno Otranto - Gallipoli, Galatina, Bari
Colazione e trasferimento a Gallipoli, delizioso centro sullo Ionio dalle casette bianche dei pescatori, ai magnifici palazzi nobiliari, residenza estiva dell’aristocrazia salentina. Durante la giornata si visiteranno la fontana greca, la Cattedrale di S. Agata, il castello aragonese, Palazzo Tafuri, la chiesa della Madonna della Purità, la Chiesa di San Francesco d’Assisi, la Chiesa Madonna degli Angeli, la Chiesa del Crocefisso, etc.. Interessante anche la visita ad due frantoi ipogei posti sotto palazzo Granafei e Palazzo Grassi, magnifici esempi di “trappitu” della tradizione olearia pugliese, scavati nel carparo. All’interno, due vani di due diversi frantoi con la pietra molare, torchi, alla calabrese ed alla genovese, oltre alle stalle, le sciave e le presse.
Pranzo a base di pesce in uno dei ristoranti del centro storico, affacciati sul mare.
Trasferimento a Galatina e visita alla Chiesa Madre dedicata a San Pietro e Paolo, dalla ampia facciata tardobarocca sovrastata dalle statue dei santi Patroni. D’uopo anche una visita alla Basilica di Santa Caterina, oggi monumento nazionale. La facciata è in stile romanico mentre all’interno custodice dipinti del XV secolo eseguiti da maestranze della scuola veneta e toscana.
Trasferimento a Bari in serata. Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

Ingresso al frantoio ipogeo a Gallipoli € 1,5

9° giorno – Bari
Colazione e visita di Bari
La cattedrale di San Sabino, la basilica di San Nicola ed il Castello Svevo Normanno (solo l’esterno).
Pranzo nel centro storico e partenza per l’aeroporto





Quota individuale: a partire da € 650,00 (con minimo 30 partecipanti)

Prenota adesso

Durata

9 giorni e 8 notti

Livello

Facile

Periodo

Tutto l’anno

Servizi

8 pernottamenti in hotel 4*
Trattamento di pensione completa (cene e colazioni in hotel, pranzi lungo il percorso): dal pranzo del 1° al pranzo del 9° giorno
½ di acqua minerale e ¼ di vino ai pasti
Trasferimenti in pulmann GT lungo tutto il percorso, dall’arrivo alla partenza dall’aeroporto di Palese
Vitto e alloggio autista e guida
Visite guidate durante tutto il tour
1 gratuità ogni 25 paganti
Prenotazione apertura luoghi
Assicurazione R.C. dell’Agenzia, polizza N. 4201481N, fino alla concorrenza massima di € 1.549.371,00, per evento, per tutti i partecipanti
Iva